Skip to Store Area:

Indice alfabetico : a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

Collezionista di dischi in vinile sin dai primi anni 70, spinto dalla passione per la musica cerco di accontentare il desiderio di chi è alla ricerca del vinile raro, o solo mancante alla propria collezione.

Con professionalità, passione e amore per la musica e a prezzi  convenienti.

 

La mia storia:

Correva l'anno 1972, eccome correva, quando acquistai il mio primo 45 giri (allora così si chiamavano i singoli) “Pop Corn” e un 33 giri (o album o LP) “Storia di un minuto” della Premiata Forneria Marconi (PFM)e fu subito amore a prima vista, o meglio al primo ascolto. Amore per la musica e amore per quei dischi in vinile nero pesanti e ingombranti che hanno accompagnato la mia adolescenza e anche oltre, e che come me hanno segnato la vita di tanti di voi.

Poi è venuto il CD, e per un attimo è sembrato come se l’Homo Sapiens avesse spodestato il primitivo Uomo di Neanderthal. Tutti ci siamo buttati sul nuovo e apparentemente rivoluzionario supporto, esente da usura, pratico, tascabile, e il vecchio vinile dopo alcuni anni di resistenza passiva ha ceduto il passo ed è scomparso.

Ma è davvero scomparso? Non certo da casa mia né dal mio cuore, così come per tanti altri collezionisti o semplici amanti di un diverso modo di fruire della musica.

Passata la sbornia del CD mi sono reso conto che quei dischetti in alluminio, inscatolati in anonime confezioni di plastica, con scritte in corpo 4 da leggersi con una lente alla Sherlock Holmes, che si dimenticano in tasca o sotto il sedile dell’auto, che puoi duplicare con la stessa identica qualità praticamente gratis, non erano il modo in cui volevo ascoltare e – perché no – collezionare musica. Non mi erano entrati nel cuore, e l’avvento dell’MP3 mi ha ancora più convinto di questo.

Riscoprire l’emozione di estrarre un disco in vinile dalla busta facendo attenzione a non lasciare ditate sui solchi lucidi, appoggiarlo sul piatto e posare il braccio del giradischi sulla sua superficie, ammirare la splendida copertina (molto spesso apribile a libro) e leggere agevolmente i testi mentre un suono caldo e ricco avvolge la stanza sono emozioni che non ho scordato e che mi hanno riagguantato di prepotenza. E ho imparato ad amare anche le piccole imperfezioni di alcuni dischi, così come amiamo anche le pieghe sulla copertina del nostro libro preferito, amato anche perché letto e riletto più volte.

Il CD o l’MP3 sta al disco in vinile come l’e-book sta al buon vecchio libro di carta. Il fascino di un oggetto che resta contro la comodità – ma anche l’anonimato – della portabilità.

discoinvinile.it nasce proprio per riportare la magia e il fascino dei dischi in vinile nelle case degli appassionati di Musica: dischi usati, da collezione, rari, o anche nuovi e ancora sigillati, rigorosamente selezionati e valutati da chi è in primo luogo un appassionato e solo dopo un venditore. E i prezzi vi stupiranno, parola mia… iniziare o proseguire una collezione di dischi in vinile diventa oggi più facile ed economico. E tutto senza muovervi da casa e potendo pagare in assoluta sicurezza coi più moderni metodi internazionali.

Restate in ascolto… la Musica batte su discoinvinile.it!

Davide Pezzi